Racconti Regali - FemDom il Regno

 

Racconti Regali

Le padrone si raccontano. Emozione dal trono, testi e racconti padronali.

Daniele

Daniele

Daniele, ( così chiameremo il protagonista di questa storia), ha trentacinque anni e si è avvicinato a questo mondo, prima diffidente, poi curioso, infine soddisfatto. Scoprendo, di volta in volta, che quei limiti, che credeva essere invalicabili, in realtà erano molto labili. Ed è questo l'aspetto più interessante della sua storia; il fatto che attraverso la scoperta di questo nuovo modo di vivere le relazioni, Daniele ha potuto riflettere su se stesso, scoprendo che il suo vero io andava oltre certe ......

Leggi tutto
Dea Cristina (Racconto Femdom)

Dea Cristina (Racconto Femdom)

"Sono Dea Cristina e cerco money slave che assecondino ogni mio capriccio". Un annuncio come tanti, diretto e semplice ma colpì in modo particolare l'attenzione di Giorgio. Eppure, se pur non fosse mai stato contrario, in linea di principio alla Moneyslavery, come pratica bdsm, quel tipo di scambio di ruoli, non era mai stata una sua fantasia. I moneyslave sono uomini che provano piacere nell’essere sfruttati economicamente, da padrone alle quali donano tutte o parte delle loro risorse economica. E que......

Leggi tutto
Taxi

Taxi

"Le dispiacerebbe prendere il prossimo taxi e lasciare gentilmente a me questa corsa?" chiese la ragazza all'uomo che stava sistemandosi sul sedile posteriore dell'auto e che,adesso, con stupore, la stava osservando senza parlare."La prego, la prego , la prego!!!" insistette la ragazza formando sul viso una smorfia simpatica, con l'aria di chi già sa che sarà accontentata nella sua richiesta.L'uomo sospirò. "Ho anche io molta fretta signorina" si giustificò, ma con tono poco convincente. Infatti la raga......

Leggi tutto
Il modello

Il modello

Bellissimo, avrà si e no 20 anni e una gran bella faccia da attore. Lo incrocio per strada e lo fermo, gli dico che mi ha colpito molto e gli propongo di posare per me. Lui sorride imbarazzato e dice che non ha mai pensato di fare il modello. Gli lascio il mio biglietto da visita e gli dico di chiamarmi se cambia idea. Mi chiama dopo tre giorni e dice che vorrebbe provare . Lo faccio venire in studio da me. Preparo la sala di posa, le luci, i fondali. Lui sta lì ad aspettare e piu' lo guardo piu' a......

Leggi tutto

Fredda come la morte

Sono fredda. Glaciale. Un pezzo di marmo al posto del cuore. Il mio cervello ragiona come un robot, non prova emozioni e dunque ben raramente commette errori di valutazione. Non provo niente, niente. E per questo non perdono. Quando il servo si avvicina io mi allontano; se fugge gli apro la porta. Sono imprendibile, come l’acqua. Acqua gelida di ghiacciaio. Anni fa era diverso. Anni fa era tutto nuovo. Ogni faccia mi dava emozione, ogni gioco mi faceva battere forte il cuore. Poi son passati gli anni. Le ......

Leggi tutto
Primo incontro (I parte)

Primo incontro (I parte)

Lei Guardo l'orologio, c'è tempo, è ancora presto. Il mio campanello non suonerà prima delle 21. Il mio ordine è stato categorico: non un minuto prima, non un minuto dopo.Apro l'armadio, so già cosa metterò, ci ho pensato tutto il pomeriggio e adesso le mie mani vanno sicure verso l'abito prescelto: è nero, attillato, lungo appena sotto il ginocchio. Lo avvicino al mio corpo, mi guardo allo specchio e sorrido.È un momento incantevole prepararsi per il primo incontro con un uomo. Certo lui per me è......

Leggi tutto

Rinascere

Bellina. Anzi, piu' che bellina è un tipo. Faccia spigolosa, bocca sottile, occhi da cerbiatta; lui la chiama Bambi e ora capisco perchè. - E così tu sei la ragazza di Nico... - Già, dice la cerbiatta abbozzando un sorrisino tirato. E' arrivata da me già da venti minuti e ancora non abbiamo aperto bocca tranne per presentarci vicendevolmente. - Occorrerà rompere il ghiaccio, dico sorridendo e con un gesto la invito a sedersi. Lei abbozza di nuovo un sorrisino stentato, studia le sedie e le poltrone e ......

Leggi tutto

Belle

Appena la vide gli prese un colpo. Quel donnone di mezza età era davvero Belle? proprio lei? Incredibile! Lei entrò nello sfarzoso studio, si guardò attorno per un attimo e poi lo fisso' dritto negli occhi. - Non sei cambiato molto, Gil! Hai fatto un patto col diavolo per caso? La sua voce era la stessa, forse l'unica cosa che in lei era rimasta uguale a prima. - Nessun patto col diavolo, solo un po' di attenzione alla dieta, diciamo.... trovo in ottima forma anche te, Belle! - disse lui mentendo e mentr......

Leggi tutto
LA STANZA OVALE

LA STANZA OVALE

E’ comodamente seduta in poltrona davanti ad un caminetto acceso. Si gode il suo momento di relax fumando l’ennesima sigaretta della giornata e chiedendosi dove fosse sparito colui che è al Suo servizio da tempo ormai … ed ecco che in quello stesso istante lo vede avvicinarsi a Lei, completamente nudo, a quattro zampe portando il guinzaglio in bocca. Una strana e misteriosa luce Le illumina il viso mentre lui lascia cadere il guinzaglio nel suo grembo. Lei: -“Vorresti andare a spasso stupido cane?......

Leggi tutto

Sono un artista

A volte il dolore è semplicemente troppo forte. A volte la rabbia mi divora come una tigna affamata. A volte sento solo il sollievo. Dopo. Vivo come una sanguisuga. Mi nutro delle emozioni degli altri. La paura che dona alla pelle quell’intensa sfumatura di carminio, impossibile da riprodurre nelle mie opere, mi fa gorgogliare lo stomaco e salire l’acquolina in bocca. Si esauriscono sempre troppo presto. In fondo è solo questo che mi disturba davvero. Si seccano come tubetti di colore acrilico, ......

Leggi tutto

Archivi per anno