Donne nella storia - FemDom il Regno

 

Donne nella storia

Questa sezione è dedicata all'argomento donne e storia, per ricordare tutte quelle donne che hanno avuto la forza di resistere, esserci, esporsi ed occupare spazi di società per rivendicare il diritto sacrosanto all’uguaglianza, contribuendo a creare spazi per dire la loro sulla vita e il mondo.
Se sei interessato puoi lasciare qui i tuoi commenti, seguire e intervenire nel dibattito, proporre argomenti a tema.

Arati Saha, prima nuotatrice asiatica ad attraversare il canale della Manica

Arati Saha, prima nuotatrice asiatica ad attraversare il canale della Manica

Il Doodle che oggi Google ha scelto di mostrare in Italia, India, Regno Unito e Islanda, celebra l’80° compleanno della nuotatrice indiana Arati Saha, nata a calcutta il 24 settembre 1940, (morta nel 1994), che nel 1959, a 18 anni, percorse a nuoto 42 miglia da Capo Gris Nez in Francia fino a Sandgate in Inghilterra , diventando la prima donna asiatica ad attraversare il canale della Manica, una vera e propria impresa. ( L'equivalente "acquatico" della scalata del Monte Everest).Un record che ha consegna......

Leggi tutto
Christine de Pizan. La prima scrittrice professionista

Christine de Pizan. La prima scrittrice professionista

"Ahimè, mio Dio, perché non mi hai fatta nascere maschio? Tutte le mie capacità sarebbero state al tuo servizio, non mi sbaglierei in nulla e sarei perfetta in tutto, come gli uomini dicono di essere…" La voce femminile, che così amaramente esprime la consapevolezza dell’esclusione dalla cultura maschile, appartiene a Christine de Pizan, uno delle personalità più affascinanti del tardo Medioevo. Cristina nasce a Venezia in una famiglia originaria di Pizzano, ma trascorre tutta la sua vita a Parig......

Leggi tutto

MATILDE DI CANOSSA

Matilde di Canossa, o Mathilde, o più correttamente Matilde di Toscana, nota anche come la Grancontessa (Mantova? marzo 1046 - Bondeno di Roncore, 24 luglio 1115) , fu contessa, duchessa, marchesa e vicaria imperiale e vice regina d'Italia. Matilde fu una potente feudataria ed ardente sostenitrice del papato nella lotta per le investiture; personaggio di assoluto primo piano in un'epoca in cui le donne erano considerate di rango inferiore, arrivò a dominare tutti i territori italici a nord dello Stato Po......

Leggi tutto
Jeanne Baret, la prima donna ad aver compiuto la circumnavigazione del globo.

Jeanne Baret, la prima donna ad aver compiuto la circumnavigazione del globo.

Nel giorno della sua nascita (27 luglio 1740 ), il doodle di Google è dedicato a Jeanne Baret (o Barè), la prima donna ad aver compiuto la circumnavigazione del globo. Nel 1766 l'esploratrice francese prende parte alla spedizione di Louis Antoine de Bougainville, primo francese a circumnavigare il globoco, come assistente del naturalista Philibert Commerson. Lui all’epoca è sposato, ma la moglie muore poco dopo aver dato alla luce un figlio, di cui Jeanne si prende cura (e che poi verrà affidato al c......

Leggi tutto
Le donne che portarono l'uomo sulla Luna

Le donne che portarono l'uomo sulla Luna

L'uomo ha la tendenza a volersi mettere in risalto. La Donna, soprattutto se realizza le cose a cui l'uomo ambisce, viene messa in secondo piano dall'uomo che, forse, calpestato nella dignità deve apparire oltre la propria sostanza. Domani, 20 Luglio, saranno 51 anni quando Neil Armstrong ha messo il proprio piede sulla luna. Un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per l'umanità. Questo grande passo per l'umanità, tuttavia, vede ancora oggi - 51 anni dopo - un'eccedenza di maschilismo e lotte per......

Leggi tutto
 Grazia Deledda, la scrittrice ostinata che realizzò il suo sogno

Grazia Deledda, la scrittrice ostinata che realizzò il suo sogno

La prima assegnazione dei premi Nobel risale al 1901 e da allora sono 20 le persone nel nostro paese ad avere ottenuto il prestigioso riconoscimento. Tra queste, due sono donne: la scrittrice Grazia Deledda (nel 1926) e la neurologa Rita Levi Montalcini (nel 1986). Ma vediamo di capire come ha avuto inizio la storia dell’ambita onorificenza. Alfred Nobel, provetto chimico, ingegnere e inventore, dopo esser divenuto nel 1894 presidente della società Bofors, mise a punto diversi esperimenti sugli esplosiv......

Leggi tutto

Jùlia Fazekàs la sterminatrice di uomini

Parlando di " Donne nella Storia" penso si possa raccontare anche di colei che fu probabilmente l'assassina con il maggior numero di vittime Julia Fazekàs nacque in Ungheria e tra il 1911 ed il 1929, uccise ( probabilmente insieme ad altre sodali rimaste sconosciute) 300 uomini, per lo più per avvelenamento. La sua prima vittima fu il marito, iroso sino alla violenza, poi già evidentemente che c'era ,uccise il padre,il fratello,il cognato e due zii. Da lì in poi non si fermò più, girò l'Ungheria u......

Leggi tutto

Vittorina Sambri, pioniera della moto.un fulmine su due ruote

Vittorina Sambri,nata Ettorina,nacque nel 1891 in provincia di Ferrara. Sin da giovanissima si impegnò nello sport soprattutto nel ciclismo,passando poi giovanissima e da brava figlia dell'Emilia terra di motori, ad abbracciare la moto Con la sua prima moto,una Borgo 500.con la quale raggiunse in pista la velocità record di 100 Km/h ( siamo nel 1912) All'epoca comprensibilmente le moto erano pochissime ,una ragazza in moto po iappariva come eccezionale e non sempre in senso positivo; tuttavia la sua pres......

Leggi tutto
Artemisia Gentileschi

Artemisia Gentileschi

Artemisia Gentileschi Nasce a Roma l'8 luglio del 1593. A soli 12 anni prova il suo primo grande dolore: rimane orfana di madre. Questa tragica circostanza le consente tuttavia di avvicinarsi molto al padre, Orazio Gentileschi, un apprezzato pittore amico di Caravaggio, che spesso si reca nella sua bottega per prendere in prestito strumenti di lavoro. Quando Orazio Gentileschi si accorge del talento della figlia, se pur le donne all’epoca non possono frequentare alcuna scuola o bottega d’arte, le permet......

Leggi tutto

Laura D'Oriano - la mata hari italiana

Laura D'Oriano nacque a Costantinopoli nel 1911 da una famiglia di artisti italiani,giovanissima ,seguendo la famiglia spesso in tournèè,ebbe modo di imparare cinque lingue. Molto bella ,si sposò con un cittadino svizzero con la quale ebbe due figlie; il matrimonio però non era la sua vocazione,e se ne scappò dal paesino svizzero lasciando marito e due bambine di due e tre anni. Pare che già in Svizzera,prima dello scoppio della guerra, fosse stata contattata dai servizi segreti prima francesi e poi......

Leggi tutto

Archivi per anno