Giù le mani - FemDom il Regno

 

Giù le mani

Una pagina ormai vecchia, troppo vecchia, ma tristemente attuale della storia delle donne, silenziosa e spesso cancellata, fatta di soprusi, negazione della libertà più elementare di esistere con la propria sessualità, il proprio sentimento, le proprie battaglie.

Una storia muta, strisciante di violenze in famiglia e in pubblico, una storia che fa ammutolire e indignare.

Una storia che spesso ci ha cancellate, rimosso le nostre capacità, taciuto sulla nostra creatività e ci ha chiuso le porte d’accesso al “potere”.

Una pagina dedicata a ciò che su di noi, in modi diversi per epoche e zone geografiche, ancora si consuma e che rende sempre attuale e sconvolgente al tempo stesso il bisogno di essere solidali, sorelle e responsabili di creare una cultura di pace e rispetto fra i sessi. Dedicata anche a quelle che hanno avuto la forza di resistere, esserci, esporsi ed occupare spazi di società per rivendicare il diritto sacrosanto all’uguaglianza.

Siamo noi, le vittime, a dover raccontare, spiegare e trovare strade possibili affinché questo orribile retaggio patriarcale venga svelato e messo in discussione.

Usate quindi questo spazio per parlare di donne, donne offese, umiliate, oppresse e calpestate.

Ma anche di donne che hanno contribuito a creare spazi, a dire la loro sulla vita e il mondo.

 

Affinché si diventi sempre più sicure di poter rispondere “giù le mani” a chi vuole farci violenza e a relegarci nel ghetto del silenzio.

 

Miss Nina

 

Giudizi, pregiudizi e Revenge porn

Solo per una mia personale esigenza di rantare. Imprenditore milanese violenta una ragazzina di 18 anni perché (poverino) "sotto le droghe non capisce niente". Insegnante le cui foto (o quel che sia) vengono diffuse sul gruppo di calcetto viene licenziata perchè "logora il decoro dell'istituto e della società". Permettetemi un punto di vista: - si è vista violare la sua fiducia e privacy - è stata umiliata "nel gruppo di amichetti" (cyberbullismo) - è stata umiliata al lavoro davanti a tutti gli......

Leggi tutto

Minacce col kubotan e fiori con proiettili

Siamo nel 2020. Tu vorresti sperare che la civiltà fosse avanzata, invece no. Ci sono quelli che rimangono fortemente radicati alle proprie origini. Dominio. Violenza. Possesso. Minaccia. Così dal 2017 al 2020 ci sono 41 persone che sono sotto sorveglianza speciale per minacce nei confronti delle proprie ex-compagne. Proiettili legati alla mimosa il giorno della festa della Donna. Minacce velate, minacce esplicite. Non è una questione di FemDom o di ruolo. E' una maledettissima questione di rispett......

Leggi tutto
Deepfake, deepnude e violenza sulle donne

Deepfake, deepnude e violenza sulle donne

Il dark web non è scuro perché privo di riflettori, bensì perché manifesta l’oscurità dell’anima degli uomini. Recentemente è stato pubblicato un nuovo rapporto su un fenomeno che prende piede sempre di più su Internet e non nel dark web, bensì alla chiara luce del sole. Un rapporto che conferma un andamento sempre più diffuso, sempre più presente, sempre più impattante. In breve. Telegram lo conosciamo tutti. Un messenger che, come Whatsapp e altre mille applicazioni, permettono agli uten......

Leggi tutto
Il dottore e il mondo

Il dottore e il mondo "magico e segretissimo"

Da trent'anni circuivano, anche con l'aiuto di psicologhe professioniste, giovani donne e perfino bambine, intrappolandole in una vera e propria setta i cui adepti si sarebbero resi responsabili di numerosi e gravi reati in ambito sessuale, anche in danno di minori e finalizzata alla riduzione in schiavitù. Uno scenario inquietante quello scoperto dalla Squadra Mobile della questura di Novara insieme al Servizio Centrale Operativo: due anni di indagini coordinate dalla Dda di Torino, che sono culminate la......

Leggi tutto
Malala e il suo sogno più grande

Malala e il suo sogno più grande

Malala Yousafzai è una giovane attivista pakistana che all'età di 11 anni diventa celebre per il blog, da lei curato per la BBC, nel quale documenta il regime dei talebani pakistani, contrari, tra le altre cose ai diritti di istruzione delle donne. Per questa sua iniziativa il 9 ottobre 2012 subisce un attentato: uomini armati, saliti a bordo del pullman scolastico su cui lei viaggiava per tornare a casa, l'hanno gravemente ferita alla testa. Ihsanullah Ihsan, portavoce dei talebani, rivendica così la re......

Leggi tutto
In che società viviamo? Libertà di opinione e troll

In che società viviamo? Libertà di opinione e troll

Qualche giorno fa ne parlavo con un'Amica: sulla modalità in cui la società attuale sia condizionata e influenzata da stereotipi e cultura "maschilista" o comunque patriarcale, e sull'ipotesi che potessero eserci delle basi "biologiche" nel comportamento dell'uomo/maschio nei confronti delle donne. Superiorità sotto svariati punti di vista, predominio sulla libertà della Donna, considerarla come un essere inferiore "per definizione". Il fatto che oggi la società stia cambiando, in meglio per certi ve......

Leggi tutto
Coronavirus e violenza domestica: cose che non dovrebbero succedere

Coronavirus e violenza domestica: cose che non dovrebbero succedere

Prendi due persone, che si vogliono bene. Si amano, dicono. Togli pian piano tutto ciò che può intrattenere la mente: la TV, gli spettacoli, l'uscire al ristorante o per un aperitivo. Togli loro il calcio (soprattutto agli uomini). Chiudile in casa, costringile a rimanerci. 24 ore su 24. Dove l'attenzione delle persone ora è concentrata sulla pandemia, nelle case scoppia un nuovo virus: psicologico. Forse sarebbe più il caso di dire: una psicosi. Perché pensare che due persone che si "amino" possa......

Leggi tutto

Bunker Roy: Imparare da un movimento a piedi nudi

Bunker Roy: Imparare da un movimento a piedi nudi Il video e' interessantissimo proprio nel rivedere molte nostre priorita' nella nostra vita "moderna" , nella parte finale del video e' grandioso vedere nella realta' il ruolo cosi' importante delle Donne nella creazione di un progetto piu' che rivoluzionario "evoluzionario" http://www.ted.com/talks/lang/it/bunker_roy.html......

Leggi tutto

Dieci frustate per aver guidato.

Una donna saudita, identificata come Shema, è stata sorpresa al volante di una macchina lo scorso luglio a Gedda ed è stata condannata a 10 frustate per aver sfidato la legge del regno che vieta alle donne di mettersi alla guida di un’automobile, pur avendo con sé una regolare patente ottenuta negliStati Uniti.Negli ultimi mesi, decine di donne hanno sfidato il bando nelle città saudite per fare pressione sulla monarchia e altre due donne rischiano la stessa sorte per il medesimo “reato”.Secondo l......

Leggi tutto

da "Vanity Fair" del 5/5/11

Cheerleader condannata perché non applaude il suo stupratore Dovrà pagare 45 mila dollari (oltre trentamila euro) per non aver festeggiato il ragazzo che un mese prima l'aveva stuprata. Questa la decisione della Corte suprema degli Stati Uniti che ha confermato una controversa sentenza della Corte d'appello Federale di New Orleans.S.A., ex cheerleader della Silsbee High School, liceo dell'omonima città del Texas, è stata condannata a risarcire la sua scuola perché nel 2008, durante una parti......

Leggi tutto

Archivi per anno