Angolino delle sissy - FemDom il Regno

 

Angolino delle sissy

Sezione dedicata a sissy e sissymaid: storie, racconti, di tutto un po'

Il confessionale, parte II

Il confessionale, parte II

Tornò nella stanza dopo un quarto d’ora abbondante, osservando Amanda ansimante e visibilmente sudata sulla poltrona. Si avvicinò e sorridendo sussurrò “sembri sfinita tesoro!”. Sgonfiò l’ovetto, facendola gemere copiosamente. Le sollevò la gonna e guardò sotto. L’odore dell’unguento si propagò immediatamente, mostrando il corpo costretto dal collare di colore più scuro. Amanda abbassò gli occhi nel tentativo di nasconderli, ma il guinzaglio al collo non le permise di riuscirci. Non abb......

Leggi tutto
Il confessionale, parte I

Il confessionale, parte I

"Ti rendi conto che questo genere di racconti riesci a scriverlo solo se appaio io, e mi presento io al mondo in vece tua?” - Amanda Le voci non hanno cessato di flagellare i pensieri per tutti quei giorni. Le ammissioni sono sempre state la cosa più difficile da accettare. Un codice di condotta e comportamento dettato da regole di un mondo in cui si sentiva disfunzionale, alieno, ma nel quale fosse necessario sopravvivere. Ci vollero anni, forse più di un decennio, per ammettere che quella parte nasc......

Leggi tutto
L'invito

L'invito

“Sei invitata ad una festa per pochi intimo al locale di Shazad. Il tuo dress code deve essere latex” Così c’era scritto nel messaggio che Cris ricevette sul suo telefono. Un invito, un luogo, una data. Conosceva il locale. Si trovava in periferia, era un piccolo club che affittava sale per ricevimenti. Sale per ricevimenti “molto particolari”, riservati. Si sarebbe tenuto quella stessa sera. Erano stati mesi complicati, il lavoro e una strana serie di eventi le avevano negato ogni forma di p......

Leggi tutto
La nuova cameriera

La nuova cameriera

Nota introduttiva: questo è un racconto scritto su richiesta di carlosissy86 e che ho impiegato un po’ a mettere in piedi perché non sapevo come sviluppare la storia. La Signora rientrò in casa. Indossava un lungo abito da sera nero. Appoggiò la borsetta sul tavolo prima di togliersi le scarpe. “Bentornata Padrona. Spero abbia passato una buona serata” disse la cameriera, in piedi davanti alla porta. A sua volta indossava una divisa da cameriera nera con merletti e decorazioni di un bianco can......

Leggi tutto
L'amichetta (parte ottava, finale)

L'amichetta (parte ottava, finale)

Chantal si avvicinò a Cris. - Presentala a tutti quanti, poi portala dove sai. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. - ci vediamo in giro... Cris strappò il guinzaglio e mi portò attraverso l’intero locale per presentarmi ad una coppia, una Signora e la sua sissy schiava. Come scoprii successivamente, conosceva tutte le Signore presenti, o comunque la stragrande maggioranza di Loro. Seguiva un rigoroso ordine formale e lo faceva con una naturalezza dal risvolto sadico. Salutava, dav......

Leggi tutto
L'amichetta (parte settima)

L'amichetta (parte settima)

Chantal mi “preparò” per la festa. Era sempre delicata e gentile nei termini, ma la violenza psicologica dei Suoi trattamenti aveva un impatto a dir poco disorientante. Non riuscivo a ricordare nemmeno chi o cosa fossi prima di incontrarla. Dormivo a casa Sua dalla sera successiva al nostro incontro. La mattina arrivava Cris, mi vestiva in indumenti sempre super aderenti. Ora latex, ora pelle e cuoio. Gonne, corsetti, scarpe con tacchi e zeppe. Non indossavo un indumento della mia precedente esistenz......

Leggi tutto
L'amichetta (parte sesta)

L'amichetta (parte sesta)

Chantal chiuse la porta del bagno. Mi guardò sorridendo. - Quanto mi diverte il modo in cui ti imbarazzi! Mi avvicinai al lavandino, aprendo l’acqua, ma Lei si avvicinò e chiuse subito il rubinetto. Con una mano sotto il mento mi sollevò lo sguardo perché mi vedessi nello specchio. - Guardati: guarda gli schizzi della tua amichetta cagna sul tuo viso La mano accompagnò delicatamente il mio mento a destra e sinistra. Righe di umidi umori segnavano il viso. Qua e là c’erano ancora delle bianche ......

Leggi tutto
L'amichetta (parte quinta)

L'amichetta (parte quinta)

Cris continuò a premermi contro il muro con una foga e dedizione che mi lasciavano letteralmente senza fiato. Il Suo desiderio di assecondare la Sua Padrona era così cieco da diventare follia. Mugolava e premeva contro di me, il latex della Sua divisa afferravano la mia pelle e la trascinavano ad ogni movimento. Ogni Suo movimento diventava una trazione della mia pelle. Ogni volta che cercavo di prendere respiro, Lei premeva contro di me con tutto il peso e la foga che aveva in corpo, così intensamente f......

Leggi tutto
L'amichetta (parte quarta)

L'amichetta (parte quarta)

L’amichetta (parte quarta) Le due Signore presero dal vassoio i due calici di vino che Cris aveva portato dalla cucina. Quest’ultima camminava con la gonna alzata, così da mostrare le chiappe arrossate a colpi di flogger di prima. Si mise accanto alla poltrona della sua Padrona, con le mani e il vassoio abbassato. - quanto tempo è che ti fai sollazzare dalla tua amichetta, cagna? La Signora domandò dopo aver sorseggiato il vino. Nel frattempo, Chantal mi aveva fatto sedere accanto a Sé. Tenevo le......

Leggi tutto
L'amichetta (parte terza)

L'amichetta (parte terza)

Chantal sembrava insaziabile. I Suoi fianchi mi colpivano senza sosta, premendo il mio volto contro il bracciolo del divano. Inizialmente credevo che avrebbe rallentato, invece trovò una posizione più comoda: le mani appoggiate sulle mie scapole, premendo il mio petto contro il bracciolo, prima di colpire vigorosamente il mio fondo schiena. Le Sue unghie penetravano la mia pelle, mentre si prendeva tutto il piacere che voleva in quel momento, lasciandosi scappare qualche gemito e sospiro di piacere. Io, ......

Leggi tutto

Archivi per anno